Menu

CIELO DI FEBBRAIO

 

 

IMBOLC - CANDELORA

tratto da “L’anima del grano”

Il 02 Febbraio è la festa celtica di Imbolc, sostituita poi dalla ricorrenza cristiana di CANDELORA. Imbolc nell’antica lingua irlandese significa “in grembo”, probabilmente in riferimento al fatto che questo periodo era il momento dell’anno in cui nascevano le pecore. Era il momento che segnava il confine tra la vita e la morte, perché il lungo inverno non sempre lasciava scampo e, da questo momento in poi, le temperature sempre meno rigide e le ore di sole crescente avrebbero reso la vita meno faticosa.

Dal punto di vista rurale questa data segna lo spartiacque tra l’inverno e la primavera, perché cade esattamente a metà strada tra il Solstizio d’Inverno (20 dicembre) e l’Equinozio di Primavera (20 marzo).

Si celebra il ritorno alla luce, è il tempo della purificazione. Non a caso la pianta sacra di Imbolc è il BUCANEVE (Galanthus Nivalis), bianco latte come tutto ciò che è puro; è detto anche “stella del mattino”, per la sua fioritura precoce nel freddo dell’inverno.

 

Cos'è la Ruota dell'Anno Celtico?

E' un’antichissima forma di calendario, di origine pagana e in uso tra le popolazioni celtiche, così chiamata perché segna il ciclo delle stagioni durante l’anno e scandisce ritmi, energie, ricorrenze e rituali tramandati di generazione in generazione dai tempi più antichi. Gli 8 Sabbat dell’anno – 4 legati a solstizi ed equinozi, più 4 intermedi tra solstizio ed equinozio – erano i cosiddetti “momenti di passaggio” e per questo considerati sacri e celebrati. La Ruota, nell’arco dell’anno, ripercorre non solo le stagioni ma anche il VIAGGIO DELLA VITA e il CICLO DEL CHICCO DI GRANO: nascita – crescita – invecchiamento – morte (per poi rinascere nuovamente). Questi giorni speciali permettevano all’uomo di entrare in contatto con le forze cosmiche, particolarmente potenti in queste ricorrenze, per creare un vero e proprio scambio tra uomo e universo.

 

NOVITA'

Quest'anno festeggiamo la Ruota dell'Anno Celtico con tante novità:

- facendo escursioni dedicate ai luoghi celto-liguri del nostro territorio, insieme a Wild Trek - avventure in cammino, a cui verrà abbinato un pic-nic a base di nostri prodotti in tema con la festività celtica. [Scarica l'anteprima del programma]

- dalla primavera 2022 corsi e laboratori in Agriturismo dedicati a prodotti e preparazioni tradizionali in attesa delle ricorrenze celtiche. [Scarica l'anteprima del programma]